Scheda corso

Percorso formativo abilitante per l’esercizio dell’arte ausiliaria di massaggiatore e di capobagnino degli stabilimenti idroterapici (RD 31 maggio 1928 – n. 1334)

Figura professionale normata entro il QRSP della Regione Lombardia – Decreto 10043 del 6/10/2009.

IL PROFILO PROFESSIONALE
Il MASSAGGIATORE E CAPO BAGNINO DEGLI STABILIMENTI IDROTERAPICI è l’operatore sanitario, esercente un’arte ausiliaria; il MCB, su prescrizione medica e sotto il controllo del medico curante, nell’ambito delle proprie competenze, provvede direttamente alla cura, riabilitazione e recupero funzionale del paziente mediante massoterapia, idroterapia e balneoterapia, come indicato nel Regio Decreto 31 maggio 1928, n. 1334 e art. 99 e 140 del T.U. delle leggi sanitarie.

I massaggiatori e capi bagnini adottano tecniche manuali o vari mezzi per mobilizzare i tessuti, mettendo in atto dei trattamenti terapeutici scientificamente fondati che generano un effetto locale, generalizzato e per via riflessa sui diversi tessuti, organi e sistemi del corpo umano. La fase passiva rappresenta infatti l’ambito di competenza del massaggiatore e capo bagnino. Egli applica ed esegue prevalentemente i seguenti provvedimenti terapeutici: massaggio terapeutico, tecniche di mobilizzazione passiva, ginnastica medica, massaggio del tessuto connettivo, massaggio delle zone riflesse, drenaggio linfatico manuale, massaggio del colon, massaggio del periostio, termoterapia, idroterapia, balneologia ed elettroterapia.

COORDINATORE SCIENTIFICO DEL CORSO
Giuseppe Crespi, massofisioterapista ed osteopata, già massaggiatore della Nazionale Italiana Ciclismo.
REQUISITI DI AMMISSIONE
Il percorso formativo è rivolto a cittadini italiani e a stranieri regolarmente presenti sul territorio italiano, in possesso dei seguenti requisiti:

  • avere compiuto 18 anni al momento dell’iscrizione al corso
  • possesso di diploma di Scuola Secondaria Superiore o in alternativa possesso di qualifica professionale almeno biennale rilasciata al termine di percorsi di Istruzione Formazione Professionale;

Tutti i requisiti devono essere posseduti e la relativa documentazione presentata all’Ente di Formazione all’inizio della frequenza del percorso formativo.

DURATA
Biennale
TIPOLOGIA E ARTICOLAZIONE DELL’OFFERTA FORMATIVA
Monte ore minimo: 1200 complessive di cui

  • 55% di teoria;
  • 45% ore di pratica;
  • 200 ore di alternanza da effettuarsi in Regione Lombardia (indice minimo; eventuali ore aggiuntive potranno essere svolte anche in altre Regioni).

Il W.S. Educational Center aderisce ad un codice di condotta definito dall’AIM – Associazione Italiana Massoterapisti – che fissa a 500 le ore di stage da effettuarsi entro il biennio formativo, in adeguamento agli orientamenti europei nel settore.

STAGE
Strutture pubbliche o private dove è prevista la figura del massaggiatore e di capo bagnino degli stabilimenti idroterapici. Attività regolate da ufficiale convenzione previste dalla normativa vigente. Lo studente è tenuto ad individuare personalmente le strutture, a seconda del luogo di residenza, che verranno poi successivamente contattate dalla scuola per tutti i dettagli.
E’ possibile appoggiarsi a più enti nel medesimo periodo, naturalmente con equa distribuzione delle presenze.
ACCERTAMENTI FINALI

La scuola prevede prove scritte e/o orali e/o pratiche in itinere per ciascuna materia.
Al termine del biennio, viene fissata una sessione d’esame per gli accertamenti finali, le cui prove si svolgono avanti ad una commissione d’esame composta da:

  • Direttore dell’Ente di formazione in qualità di presidente
  • Due docenti del corso in qualità di commissari
  • Commissario nominato dalla DG Istruzione Formazione Lavoro della Regione Lombardia

La Commissione d’esame è validamente costituita con la presenza almeno del Presidente e di tre commissari.
Sono ammessi alle prove finali gli allievi che, a conclusione del ciclo formativo abbiano acquisito le competenze di massaggiatore e di capo bagnino degli stabilimenti idroterapici a giudizio dell’equipe dei docenti. La verifica delle competenze deve essere effettuata mediante una “prova scritta”, una “prova orale” ed una “prova pratica”. La frequenza dei corsi è obbligatoria; non sono ammessi alle prove finali gli allievi che abbiano superato il tetto massimo di assenze pari al 10% del percorso frequentato (percentuale calcolata sul monte ore minimo).

TITOLO RILASCIATO
A seguito di accertamento finale verrà rilasciato l’attestato di abilitazione all’esercizio dell’arte ausiliaria della professione sanitaria di massaggiatore e di capo bagnino degli stabilimenti idroterapici di cui al Regio Decreto n. 1334 del 31/05/1928, con valenza di Qualifica professionale.
RICONOSCIMENTO CREDITI FORMATIVI
L’ente di formazione può riconoscere crediti formativi unicamente a coloro che partecipano o hanno concluso percorsi di formazione professionale nell’ambito dei sistemi di Istruzione e Formazione Professionale delle Regioni sulla base della documentazione prodotta dal richiedente.
Ogni Ente accreditato valuta la documentazione prodotta dal richiedente e riconosce corrispondenti crediti formativi per l’ammissione al percorso di massaggiatore.


COMPILA IL SEGUENTE FORM PER ULTERIORI INFORMAZIONI