Scheda corso

Percorso formativo non regolamentato per l’esercizio della disciplina osteopatica nel rispetto dei Parametri di riferimento per la formazione in osteopatia – Benchmarks for training in traditional / complementary and alternative medicine: benchmarks for training in osteopathy – OMS – World Health Organization 2010.

  • Benchmarks for training in osteopathy

Le certificazioni Jean Monnet consentono l’iscrizione diretta, senza esami d’ingresso, all’Ordine Professionale Europeo degli Specialisti in Osteopatia, organismo inserito nel registro dei rappresentanti di interessi della Commissione Europea – n° id: 11137572060-81.

IL PROFILO PROFESSIONALE

L’osteopata opera per il mantenimento della salute attraverso una vasta gamma di approcci e secondo alcuni principi fondamentali:

  • L’essere umano è un’unità funzionale dinamica, sul cui stato di salute influiscono il corpo, la mente e lo spirito;
  • Il corpo è dotato di meccanismi di auto-regolazione ed è naturalmente in grado di guarire se stesso;
  • All’interno del corpo umano, a tutti i livelli esiste un’intercorrelazione tra la struttura e la funzione.

Rimanendo rigorosamente all’interno di questo quadro di riferimento e nel rispetto di un preciso codice deontologico, gli operatori di osteopatia incorporano le attuali conoscenze mediche e scientifiche nell’applicazione dei principi osteopatici. Essi riconoscono che i segni e i sintomi di ciascun paziente sono una conseguenza dell’interazione di molti fattori fisici e non fisici.

La diagnosi strutturale e il trattamento manipolativo osteopatico costituiscono componenti essenziali dell’osteopatia. Il trattamento manipolativo osteopatico venne sviluppato come mezzo per facilitare i normali meccanismi di auto-regolazione / auto-guarigione del corpo intervenendo su regioni tissutali affette da strain, stress o disfunzioni che possono ostacolare i normali meccanismi neurali, vascolari e biochimici.
Nell’applicazione pratica, tale approccio si fonda sui numerosi modelli basati sul binomio struttura-funzione. L’osteopatia non si limita alla diagnosi e al trattamento dei problemi muscoloscheletrici, né enfatizza l’allineamento delle articolazioni o i reperti radiografici relativi ai rapporti strutturali. L’osteopatia si preoccupa maggiormente del modo in cui la biomeccanica del sistema muscoloscheletrico viene integrata nell’insieme della fisiologia corporea e la sostiene.
Anche se le tecniche manuali vengono utilizzate in numerose professioni che applicano la terapia manipolativa, un aspetto peculiare dell’osteopatia è costituito dal modo esclusivo in cui le tecniche manipolative osteopatiche vengono integrate nella gestione del paziente, oltre che dalla durata, dalla frequenza e dalla scelta delle varie tecniche. Il trattamento manipolativo osteopatico impiega molti tipi di tecniche manipolative, ivi comprese le tecniche a impulso e di trust spinale, oltre a tecniche più delicate.

COORDINATORE SCIENTIFICO DEL CORSO
Maurizia Bonetti – Osteopata professionista certificata – Master 2ème Niveau en Ostéopathie
REQUISITI DI AMMISSIONE
Condizioni di ammissione stabiliti dal Registro Europeo degli Specialisti in Osteopatia Centre Culturel Européen Jean Monnet Asbl – Bruxelles

  • Laurea di secondo livello nelle professioni di ruolo sanitario (medici e odontoiatri)
  • Laurea di primo livello nelle professioni sanitarie riabilitative, ovvero fisioterapia, fisiochinesiterapia, terapia della neuro-psicomotricità e terapia occupazionale. Validità dei titoli equipollenti conseguiti in base alla normativa antecedente (legge 86/42);
  • Laurea di primo livello in Scienze motorie o titolo equipollente conseguito in base alla normativa antecedente (Diploma ISEF)
  • Laurea di primo livello in Scienze infermieristiche
  • Diploma di Massofisioterapia ex lege 403/71 (rilasciato entro il 1996) con diploma pregresso quinquennale di Scuola media superiore.
  • Certificazione delle competenze abilitante alla professione di Massaggiatore e Capo Bagnino degli Stabilimenti Idroterapici (richiesta integrazione)
DURATA
6 anni
TIPOLOGIA E ARTICOLAZIONE DELL’OFFERTA FORMATIVA
Ore di frequenza obbligatoria annuale: 240 ore (indice minimo)
Articolazione: 1 seminario al mese per un totale di n. 7 seminari/anno + 1 o 2 giornate dedicate agli esami di fine anno, con frequenza dal giovedì pomeriggio alla domenica.
Stage: 420 ore distribuite tra il 3° ed il 6° anno

Nel piano degli studi è previsto come obbligatorio l’apprendimento della lingua inglese – LIVELLO B (ASSEGNAZIONE DEL LIVELLO B1 O LIVELLO B2 A SECONDA DELL’ESITO DELLA PROVA). Si richiede il superamento di un esame entro il termine del 6° anno. Lo studio della lingua deve avvenire in modo autonomo, secondo modalità e tempi liberamente prescelti da ciascuno studente. Su richiesta, la scuola può organizzare delle lezioni ad-hoc, in orario extra-scolastico, a gruppo o individuali. In tal caso, è necessario presentarne domanda in segreteria.

STAGE
Strutture pubbliche o private (anche singoli professionisti) ove sia prevista la figura dell’osteopata. Attività regolate da ufficiale convenzione previste dalla normativa vigente. Lo studente è tenuto ad individuare personalmente le strutture, a seconda del luogo di residenza, che verranno poi successivamente contattate dalla scuola per tutti i dettagli.
E’ possibile appoggiarsi a più enti nel medesimo periodo, naturalmente con equa distribuzione delle presenze.
ACCERTAMENTI FINALI
La scuola prevede una sessione d’esame per ciascuna annualità formativa, con prove scritte su tutte le discipline previste dal piano degli studi e 3 prove pratiche inerenti le diverse aree di pratica osteopatica.

Al termine del percorso formativo di 6 anni e dopo la discussione di una tesi di ricerca presso la sede dell’Université Européenne Jean Monnet di Bruxelles – la Fondation Universitaire Stichting, prestigioso luogo di incontro di importanti realtà accademiche internazionali – si ottiene la certificazione di livello finale. E’ previsto un esame di sbarramento al termine del 3° anno, per la certificazione di livello intermedio.

Le prove si svolgono in lingua italiana avanti ad una commissione internazionale composta da:

  • Presidente dell’Université Européenne Jean Monnet AIsbl o proprio delegato;
  • Presidente di commissione, con profilo multidisciplinare, in rappresentanza di UEJM;
  • Minimo un docente del corso in qualità di commissario interno;
  • Minimo 2 commissari esterni nominati dalla UEJM in qualità di specialisti.

La Commissione d’esame è validamente costituita con la presenza almeno del Presidente e di tre commissari.

Sono ammessi alle prove finali di Master gli allievi che, a conclusione del ciclo formativo, abbiano acquisito le competenze di osteopata a giudizio dell’equipe dei docenti. La verifica delle competenze deve essere effettuata mediante il superamento di tutti gli esami inseriti nel piano formativo e dell’esame di clinica osteopatica previsto nel 6° anno. La frequenza dei corsi è obbligatoria; non sono ammessi alle prove finali gli allievi che abbiano superato il tetto massimo di assenze pari al 10% del percorso frequentato (percentuale calcolata sul monte ore minimo).

TITOLO RILASCIATO
“Diplome Professionnel en Sciences Ostéopathiques” – DipO – Al termine del 3° anno
“Attestazione di D.O.”* – Al superamento dell’esame di clinica osteopatica.
“Master 2ème Niveau en Ostéopathie” – MO2 – Al termine del 6° anno

D.O. : assolutamente scorretta l’interpretazione secondo cui D.O. corrisponderebbe a Doctor of Osteopathy o Diplôme en Ostéopathie. Come facilmente individuabile all’interno dei testi di Still, l’acronimo sta per “DIG ON” – la ricerca dell’invisibile. CChiunque richieda un D.O. si riferisce a professionisti che abbiano completato la formazione in osteopatia e non si siano fermati alle fasi intermedie.

RICONOSCIMENTO CREDITI FORMATIVI
Il criterio della valutazione dei crediti formativi per i percorsi di Osteopatia viene riportato alla regola generale, prevista dall’Université Européenne Jean Monnet AIsbl, che stabilisce che possono essere riconosciuti crediti formativi sulla base di criteri di valutazione oggettivi riferibili alle conoscenze, abilità e competenze già acquisite in contesti scolastici e/o lavorativi. Il responsabile della certificazione delle competenze dell’Ente è il garante di tutto il processo di riconoscimento.

COMPILA IL SEGUENTE FORM PER ULTERIORI INFORMAZIONI